Sarà il brivido di averti addosso

20110713-112944.jpg
E’ un vizio lo so, un retaggio di quando la allattavo e la sera si addormentava così, ciucciando.
Alla nanna della sera il Tamagotchi si addormenta in braccio a me sul divano.
Anzi non in braccio, addosso è una descrizione più appropriata.
Al pomeriggio no, se ne va tranquillamente nel suo lettino.
Ma la sera deve mettersi lì, pancia addosso a me, stile marsupioterapia.
E gliel’ho detto, tutti i bimbi si addormentano nel loro lettino, Marco ha sempre dormito da solo da quando è nato, anche la cuginetta Giulia va nel lettino e si addormenta lì.
Lei mi ascolta eh, mi lascia parlare. E poi candidamente mi dice: “e io no!”

La verità però è che sentirmela addosso mi fa bene.
E che non ho mai preso di petto la situazione per farla andare nel suo lettino ad addormentarsi.
La verità a ben vedere è che sta qui abbandonata su di me, dorme e io la guardo, con la sua boccuccia semiaperta. Respira, sospira e io respiro con lei.
Ma soprattutto la respiro. Che è una delle cose più belle e concilianti da vivere.
Sentire il suo profumo.

Sbaglio, è un vizio.
Ma il vizio non so alla fine se sia più suo o mio.

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

4 thoughts on “Sarà il brivido di averti addosso

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *