Parole parole parole (2)

Ieri sera a cena l’annina voleva bere. ha detto “mamma! acc-qua” indicando il suo bicchiere verde.
Poi è diventata “quaqua” e poi “qua”, poi di nuovo “acqua”.
E ci prova a dire le cose ed è bellissimo. Il cane fa “ba ba”, l’oca è “qua” (e si confonde con l’acqua :D)
Stamattina ha chiamato “mac-co!!”, due volte. Poi è tornato ad essere “ma!”.
Ogni tanto estrapola sillabe dalle parole, poi se le dimentica. Ieri sera winni pooh era “pù”, oggi era smarrito nei meandri della sua testa. Così come “pe” erano i pesci.. oggi provava a chiamare la cuginetta “gu”, “gg” ma con scarsi risultati 🙂
In compenso stasera indicava col suo minuscolo ditino qualunque cosa le suscitasse il minimo interesse e continuava a dire “gadda! Gadda!”.. tenera. Alla fine ero un po’ esaurita a furia di “gaddare” a destra e a manca 😀

Niente, è solo un post per ricordare, quando rileggerò 🙂

P.S.: nel frattempo il topobambino è tornato a casa da una passeggiata con una tasca piena di ghiandole

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *