gauguin & miró

Metti una sera a casa nostra: Anna, Gauguin e Miró

 

Dopo aver letto la vita di Van Gogh stasera tocca alla vita di Gauguin.
Letture leggere 🙂
Alla fine ci facciamo prendere e lo leggiamo tutto; da Pont-Aven ad Arles, dal viaggio tahitiano al ritorno a Parigi.
Allora Anna mi dice che ha parlato “di Vincent e Paul” con la maestra e che, restando nel mondo dell’arte, la maestra le ha mostrato “un quadro strano”.
Le chiedo se fosse mica di Miró:
– Sì! Era proprio Miró! Mamma cerca il carnevale … ecco sì è proprio questo!

E così mi ricordo di avere il catalogo della mostra di Miró a Genova, lo prendo dalla libreria e se lo guarda tutto.

Anna: “Voglio copiare un quadro di Miró”
Io: “Okay, ma nei prossimi giorni, che ora magari andiamo a dormire” 😀

Poi penso ad alta voce: “certo che a me l’arte non è mai interessata granché; adesso che ho passato i 40 anni mi pento di non averla studiata per bene quando era il momento, al liceo e all’università.
Così come tante altre cose studiate in maniera superficiale, tornassi indietro non le trascurerei”

E l’Anna: “Eh mamma, non si può mai sapere.
Non si può vedere quello che sarà in futuro.
A parte solo quando c’era quella che prevedeva tutto, la sibilla cumana“. 😀
 

APPENDICE DELLA SERATA

Anna è andata finalmente a dormire, mi chiama dalla camera.

Io: “cosa c’è? E’ tardi Anna, dormi su!” (e lo ammetto, detto con tono pure un po’ scazzato:-D)
Anna: “Che poi un po’ assomigliano, Gauguin e Miró
Io: “Oddio… in che senso, Anna?”
Anna: “che tutti e due dipingono quello che vogliono far sentire e quello che pensano. E tu devi capire

E’ vero.

Buonanotte Anna.
E chissà cos’hai sognato stanotte! :-O

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *