Non è una bella dedica, scusa

Ecco, mi piacerebbe trovare la canzone da dedicarti, la frase da scriverti, una poesia pure andrebbe bene.

E mentre sono qui che ci penso, mentre il treno viaggia lento, mentre ascolto canzoni che parlano di te, la sola cosa che provo è una gran rabbia, un giramento di coglioni infinito per non poter arrivare a casa con una stronzata cosmica tipo un grattaschiena a pile o con un altro albero da piantare o con una cazzo di foto incorniciata di quei nanetti che nemmeno hai mai visto.

E ho dentro solo un enorme vaffanculo.
Scusami se è poco adeguato.
Scusami.

E lo so che non è colpa tua, lo so.
E lo so che è la viola d’inverno e la nera signora e la stazione di Zima e tutto quello che vuoi.

Perciò scusa l’incazzatura improvvisa che mi ha preso alla gola.

Però pa’… cazzo! Manchi e questa impotenza ogni tanto è da urlare.

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *