come un lino a sventolare

ci sono parole che non passano mai.
e se si mettono da parte è per tornare.

e quando le senti hai di nuovo le lacrime appese.
e troppo, troppo combaciare con le parole, se ti senti come arruffato dentro una sala di aspetto di un tram che non viene.

a volte a stare così si ha voglia di andare a scavare ancora di più.
il perché non lo so.
ma si fa.

e il tempo… il tempo è aspettare. senza sapere cosa aspettare.

suona ivano fossati, c’è tempo

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *