Guardo e mi confondo

Quando è stato, ieri, l’altro ieri?
Lo scriverò eh il racconto del parto. Per adesso allatto sospesa sui tetti di genova dalla mia stanza singola con bagno e musica in filodiffusione.. Manca solo la connessione wifi 😀
L’unico neo sono le contrazioni post parto.. ma non posso proprio lamentarmi.
La cosa più “strana” è che le parlo al maschile e non me ne accorgo. Cioè, è come se fosse il topobambino. Come se fosse lui daccapo.. Saranno le tutine a volte uguali o sarà rivivere le sensazioni forse, non lo so. Ma le parlo al maschile, l’ho pure chiamata “pepì” un paio di volte. E una volta le ho parlato al femminile ma l’ho chiamata “milla”. 😀

Comunque.. mi sono abbuffata di mortadella e salame!

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

8 thoughts on “Guardo e mi confondo

  1. Cercavo disperatamente i tempi d’azione del Lonarid in attesa che il Lonarid facesse effetto sul mio cucciolo che x la prima volta ha mal d’orecchio. L’altro piccino piange geloso perché in questo momento non lo considero e… resto in attesa (ma c’è tempo) anch’io di partorire a Genova…! Bentrovata! ^_^ Ma poi il Lonarid ha fatto effetto? Be’, ora dorme…

  2. Tantissime felicitazioni!!! Un abbraccio grande a te e alla tua splendida famigliola 😉

    frank

  3. Grazie a tutti 🙂
    Ah, il lonarid ha fatto effetto qualche ora.. Poi comunque gli era venuta anche la febbre.. quindi pediatra e manciata di medicine varie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *