pa’ hai voglia di lavorare un po’?

mio papà è morto più di due anni fa
precisazione: non è un post triste

nella casa dove abitavamo prima – ma non abitiamo più da quattro anni – è arrivato un avviso per il ritiro di una raccomandata.
E’ indirizzata a mio papà.
Questo innesca una serie di domande che sfioro soltanto, tipo come può un postino lasciare un avviso per una persona che non abita comunque più lì, lasciarlo posato sulle cassette della posta?
In pratica una nostra ex vicina di casa ci ha chiamato e comunicato la cosa.
Mia mamma decide di partire stamattina – lo so che potevamo far finta di niente e lasciare che se ne tornasse da dove era venuta, ma dopo una "dipartita" escono sempre anche a distanza di anni mille casini e l’ansia di mia mamma ha fatto sì che preferisse andare a capire di persona di che cosa si trattasse.
Questione due: per ritirare una raccomandata per conto terzi c’è bisogno della delega…
ah ah ah!!
pa’ mi fai la delega?

almeno all’ufficio postale ci conoscono e consegnano la lettera a mia madre.

Sono al lavoro e non ho la lettera davanti.
E’ una lettera della Provincia.
Invitano mio padre a recarsi agli uffici di collocamento per sistemare la sua posizione lavorativa… e magari reinserirsi nel mondo del lavoro.

mio papà è morto più di due anni fa
precisazione: non è un post triste

 

Alessandra

Io sono Alessandra

"e scrivo e scrivo e ho molte altre virtù"; un blog come qualcosa da lasciare ai propri figli


emailTwitterFacebookLinkedInGoogle Plus

Comments

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *